ICD 2017 by DESY

home
@-mail
print
Login
Astroparticelle - NewsAPi News
logo

Breve descrizione della giornata "cosmica" internazionale

L'International Cosmic (ray) Day (ICD) è un evento introdotto il 26 settembre 2012 dal DeutschesElektronen-Synchrotron (DESY) in collaborazione con NetzwerkTeilchenwelt in Germania e il centro di ricerca Fermilab con la sua rete di insegnanti QuarkNet negli Stati Uniti. La data non è stata scelta a caso, infatti nel 2012 ricorreva il centenario della scoperta dei raggi cosmici. Con la spedizione VHANESSA in mongolfiera - oltre a celebrare il centenario - siamo stati testimoni del primo Cosmic Rays Day.
Da allora, ogni anno l'evento si ripete periodicamente verso i mesi invernali.

 

 

ICD consiste in una giornata dedicata allo studio dei raggi cosmici dove gli studenti - con l'aiuto dei loro docenti e organizzatori - possono raccogliere i dati prodotti da un rivelatore di muoni, analizzarli e compilare un resoconto dei risultati ottenuti. Per partecipare all'evento serve un rivelatore di raggi cosmici e la disponibilità a organizzare una giornata-evento dedicata (di solito è sufficiente l'intera mattinata del normale orario scolastico).

L'evento è pensato proprio per promuovere l'attività scientifica nelle scuole. Gli alunni avranno così la possibilità di trascorrere una giornata divertente ed emozionante comportandosi come veri scienziati, a questo scopo, in tarda mattinata è prevista anche una chat Skype in tempo reale a livello mondiale per poter presentare il proprio istituto e i risultati ottenuti.

Dal sito di DESY (https://icd.desy.de/) si può prendere visione della descrizione generale e delle modalità di partecipazione.

I punti salienti sono riassunti qui di seguito:
Ogni partecipante (associazione - gruppo - istituto scolastico) deve organizzare indipendentemente il proprio evento, generalmente la giornata potrebbe trattare le seguenti attività:

  1. Introduzione sui raggi cosmici - Talk/Conference/Seminar
  2. Misura dei raggi cosmici, focalizzata sul flusso in relazione all'angolo di zenit - Data Gathering
  3. Analisi dei dati - Data Analysis
  4. Discussione dei risultati anche a livello mondiale tramite skype - Discussion
  5. Presentazione dei risultati - Publication

I risultati ottenuti e la documentazione (immagini e altro) dovranno essere presentati su almeno una pagina formato A4 in formato PDF (in lingua inglese).
Per chi dovesse partecipare - utilizzando i rivelatori AMD5 - oltre al logo del vostro istituto scolastico o associazione è invitato a inserire anche il logo dell'array di ADA che potete scaricare qui di seguito:

Successivamente verrà inviato - a cura di DESY - un opuscolo (pdf) ottenuto con tutti i risultati prodotti da tutti i partecipanti e un certificato di partecipazione per ogni studente/organizzatore.


To the top

ICD 2017 a Tradate (VA)

Alcuni rivelatori di raggi cosmici della serie "AMD" sono stati utilizzati all’Osservatorio di Tradate che in occasione del 6° International Cosmic Day ha ospitato gli studenti del Liceo Scientifico “Curie” di Tradate.

 

 

Descrizione generale di ICD2017:

http://www.astroparticelle.it/public/icd2017_it.pdf

Descrizione ufficiale dell'evento in lingua inglese:

https://icd.desy.de/e56513/ICRC2017_405.pdf

 

 

Per maggiori informazioni scaricare la Newsletter n. 13

 

 


To the top

Astroparticelle - schegge per lo sviluppo della conoscenza...


⚛ In primo piano

AstroRad e Windows 10

Con l'inizio del 2020 Microsoft terminerà anche il supporto per windows-7, malgrado AstroRad possa comunque continuare a funzionare su PC con Windows XP, 7 e 8 è plausibile la migrazione su computer con la versione 10 il cui upgrade (da 7 a 10) tra l'altro è gratuito. Con gli ultimi aggiornamenti di Microsoft ora il nostro software per i raggi cosmici funziona perfettamente e senza troppe complicazioni. Di seguito vengono riportate le principali accortezze da osservare, ipotizzando di partire da una nuova installazione...


ADA raggiunge quota 22

Una splendida notizia corona la lista di novità dell'anno: al Liceo scientifico "Palli" dell'Istituto di Istruzione Superiore Cesare Balbo a Casale Monferrato è stato installato il ventiduesimo rivelatore AMD5 che ora fa parte della nostra rete di rivelatori di raggi cosmici denominata ADA, che si estende tra Italia Svizzera e Lussemburgo. L'iniziativa è partita dal docente di fisica dell'istituto, il professor Roberto Corino che ha appositamente creato un gruppo di lavoro formato da una quindicina di studenti, i quali nel corso degli anni approfondiranno gli studi sui raggi cosmici. Il rivelatore AMD5 sarà anche oggetto della "Festa della Scienza" organizzata dallo stesso Liceo e dedicata alla storia dell'astronomia che si svolgerà dal 23 al 26 gennaio 2020.



DESY





Area riservata

Accedi | Registrati

x

Iscriviti

Per ricevere aggiornamenti periodici inviaci la tua email.

oppure registrati

Questo modulo serve solo come iscrizione alle newsletter, per accedere all'area riservata è necessario registrarsi.

INFN

CERN LHCF

supernova alert

EOS

supernova alert