logo
home
@-mail
print
Login
Astroparticelle - NewsAPi News
cosmic ray shower

Cosmic Rays Science

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Cosmic Ray Physics

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Experiments

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Education

Liceo "Marie Curie" Tradate

cosmic ray shower

Atmospheric Science

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Climate Change Science

Lys Glacier

cosmic ray shower

Detector technology

Courtesy: M. Illiano ADA Pozzuoli NA

cosmic ray shower

Cosmic Rays Science

Courtesy: Lycée "Ermesinde" - Mersch Lussemburgo

cosmic ray shower

Cosmic Rays Science

Courtesy: Istituto di Istruzione Superiore IIS CARIATI CS

cosmic ray shower

Cosmic Rays Science

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Cosmic Rays underground

In realtà non conosciamo nulla, perché la verità sta nel profondo. (Democrito)

cosmic ray shower

Cosmic Rays Science

Courtesy: ABACHOS

IN PRIMO PIANO

News ed esperimenti in corso, 26/01/2020

ADA raggiunge quota 22

Una splendida notizia corona la lista di novità dell'anno: al Liceo scientifico "Palli" dell'Istituto di Istruzione Superiore Cesare Balbo a Casale Monferrato è stato installato il ventiduesimo rivelatore AMD5 che ora fa parte della nostra rete di rivelatori di raggi cosmici denominata ADA, che si estende tra Italia Svizzera e Lussemburgo. L'iniziativa è partita dal docente di fisica dell'istituto, il professor Roberto Corino che ha appositamente creato un gruppo di lavoro formato da una quindicina di studenti, i quali nel corso degli anni approfondiranno gli studi sui raggi cosmici. Il rivelatore AMD5 sarà anche oggetto della "Festa della Scienza" organizzata dallo stesso Liceo e dedicata alla storia dell'astronomia che si svolgerà dal 23 al 26 gennaio 2020.


Newsletter numero 15

Come ormai ogni fine anno, nella sezione apposita è disponibile l'ultimo numero della newsletter - con grafica rivisitata - che raccoglie: un approfondimento su un argomento, le notizie sui raggi cosmici e alcune delle attività di astroparticelle.it accadute nell'anno appena trascorso.

I. Le dune di Titano sono formate dai raggi cosmici
II. Un anno di notizie in breve
III. News da ADA e astroparticelle.it


Saluti da sottoterra 19.11.2019

Riprendono gli esperimenti di tomografia a muoni...

https://americangeophysicalunion.tumblr.com/post/189148811783/greetings-from-underground-we-are-members-of-a

ALTHAIR

Il 27 Novembre 2019, presso il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Ambientali Biologiche e Farmaceutiche dell' Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" di Caserta, si terrà il convegno:
ChAracterization of GaLdieria sulphuraria resisTance under atmospHeric rAdIation exposuRe

Con il contributo di Astroparticelle.it

 Aula A, Via Vivaldi –  alle ore 15.30


International cosmic day 2019

Anche quest'anno DESY rinnova l'appuntamento con la giornata cosmica internazionale; col motto "diventa scienziato per un giorno", ogni anno vengono coinvolti gli alunni delle scuole superiori di tutto il Mondo. Lo scopo dell'evento è quello di fare scoprire il mondo dei raggi cosmici tramite misure reali e analisi dati effettuate dagli studenti, e quindi far confrontare i loro risultati con quelli dei "colleghi" a livello internazionale...


To the top

C'era una volta

Una pagina estratta automaticamente dai nostri archivi, ID num: 26

Ricostruita una storica conferenza del prof. Paizis.

prof. Paizis

Nel 1982 il dott. Costantinos Paizis (allora responsabile di fisica cosmica del CNR di Milano) fu ospite e inauguratore della stagione di conferenze del Gruppo Astronomico Tradatese. La registrazione originale (solo audio) è stata arricchita con appropriate immagini, alcune ritrovate e create all'epoca dallo stesso autore. Il risultato è un video molto interessante nonostante gli oltre trent'anni di tempo trascorso.
E' disponibile per i tutti gli utenti di astroparticelle.it nell'area riservata... vai alla pagina...

 

To the top

Astroparticelle - schegge per lo sviluppo della conoscenza...


News dal Mondo


Una tigre al Polo Sud 17.01.2020

L'antartide è un luogo ideale per lo studio dei raggi cosmici, qui periodicamente vengono lanciati grandi palloni stratosferici di lunga permanenza per studiare gli elementi più rari nel flusso dei raggi cosmici. Tra i vari nuclei che arrivano nell'alta atmosfera, circa l'1% è infatti costituito da nuclei pesanti come ferro cobalto e bario, ma per scovarli bisogna volare ai limiti della stratosfera. Super Trans-Iron Galactic Element Recorder (SuperTIGER) è uno di questi palloni che ora ha completato due volte il giro dell'antartide in tre settimane e mezzo e sta ripetendo il volo del 2012 che era durato ben 55 giorni. La ripetizione di questi esperimenti serve per ottenere una maggiore statistica sulle ricerche e cercare di capire come si formano gli elementi pesanti e da dove arrivano. Super Tiger è una collaborazione tra NASA, JPL e due università americane.

Fonte: universetoday.com


20 anni di raggi cosmici al Pierre Auger Observatory 02.12.2019

Centinaia di ricercatori provenienti da tutto il mondo si sono recati in Argentina, per celebrare l'importante anniversario del più grande osservatorio di raggi cosmici del mondo. Ogni novembre, oltre un centinaio di scienziati provenienti da tutto il globo arrivano nella piccola città di Malargüe, in Argentina, sede del Pierre Auger Observatory. L'obiettivo è discutere risultati e piani futuri, ma gli scienziati si sono riuniti anche alla parata del Malargüe Day il 16 novembre, che ha celebrato la fondazione ufficiale della città nel 1950...

 Fonte: APS


Formazioni a spirale sulla Luna sembrano deviare i raggi cosmici 28.11.2019

La superficie della Luna è cosparsa da bizzarre formazioni chiamate lunar swirl: spirali di rocce e polvere dai colori vivaci, larghe decine di chilometri che lasciano gli astronomi completamente perplessi. Rimangono molte domande su come e quando si siano formati i vortici, ma potrebbero derivare da campi magnetici interni o da impatti meteorici. Poiché queste formazioni sembrano deviare il vento solare e i raggi cosmici, alcuni esperti pensano che possano servire da scudi naturali per eventuali persone che alloggino in un futuristico avamposto lunare. Non sarà chiaro se i lunar swirl in realtà deviano abbastanza particelle cosmiche per essere utili, finché un rover non scenderà per effettuare le dovute misure. Comunque sembra evidente che ci sia un chiara interazione tra la radiazione ionizzante cosmica e la superficie lunare.

Fonti: Futurism, Space.com


☀ Sole e space weather


Advice

  • Per fornire una migliore accessibilità dei contenuti il sito astroparticelle.it è in fase di rinnovamento e cambio veste grafica...

  • Libro sui raggi cosmici

    Il libro AstroParticelle

  • ADA logo

    Il progetto sperimentale ADA sui raggi cosmici.

  • Rivelatore AMD5


Muons Monitor in real time




Inspiration

Science woke


Tags

Cosmic Rays Raggi Cosmici Astroparticelle Progetto ADA Rivelatore AMD5 Rivelatori Radiazione Ionizzante Radiazione Cosmica Fisica Radioattività Astrofisica Energia Particelle Protoni Nuclei Muoni


Area riservata

Accedi | Registrati

x

Iscriviti

Per ricevere aggiornamenti periodici inviaci la tua email.

Inserire la velocità approssimativa della luce nel vuoto in metri al secondo

oppure registrati

Questo modulo serve solo come iscrizione alle newsletter, per accedere all'area riservata è necessario registrarsi.

INFN

CERN LHCF

supernova alert

EOS

supernova alert